Vacanze in Italia

Vacanze Friuli tour

Il Friuli Venezia Giulia occupa l'estremità nord orientale del territorio italiano e confina a Nord con l'Austria, a Est con la Slovenia; a Sud si affaccia sul Mare Adriatico nel Golfo di Trieste, a Ovest è limitato dal Veneto.
Il confine del Friuli Venezia Giulia  con l'Austria coincide approssimativamente con lo spartiacque delle Alpi Carniche; quello con la Slovenia corre su creste di secondaria importanza da Tarvisio all'altopiano della Bainsizza, quindi si affianca al corso dell'Isonzo, da cui si discosta poi verso Est per abbracciare Trieste ai una stretta fascia costiera a Nord e a Sud della città.
Il confine del Friuli Venezia Giulia  col Veneto Passa per le montagne del Cadore e per la sottostante fascia prealpina sino a Vittorio Veneto, poi devia versò EST fino al fiume Tagliamento, che segue sino alla foce.

Centri Principali Friuli Venezia Giulia

Gorizia è distesa in piano fra i colli sulla sinistra dell'Isonzo. ai margini del confine con la Slovenia, è centro agricolo e commerciale.

Monfalcone  importante centro dell'industria delle costruzioni navali (Cantieri Riuniti dell'Adriatico) nel Golfo di Trieste, ai piedi del Carso.

Vacanze in Montagna:

Al vertice nord-occidentale del Friuli-Venezia Giulia, per un'estensione di circa 1230 chilometri quadrati, l'alto bacino del Tagliamento a monte della confluenza del Fella offre     la migliore fascia alpina della regione.
Zona di compatta bellezza paesaggistica, mai elevata oltre i 2800 metri d'altezza eppure ricca di affascinanti diversità d'alta quota, la Carnia partecipa spettacolarmente dei contesti dolomitici del Cadore (verso Auronzo) e del Comelico (verso Sappada) a occidente, mentre a settentrione confina tra boschi di conifere con la Carinzia austriaca, oltre le creste calcaree che - prendendo appunto nome da quello celtico della zona - si chiamano Alpi Carniche.
Favorevoli condizioni microclimatiche tendono a evitare le temperature estreme sia d'estate sia d'inverno, fra habitat di flora e fauna che si presentano a quote peculiarmente inferiori rispetto alle Alpi occidentali: a 400 metri sul livello del mare si vive in un ambiente naturale che altrove comparirebbe attorno agli 800 metri, e cosi via con il crescere delle altitudini.
Molto meno generosa del carattere carnico è, sotto il profilo agricolo, la terra: suolo montano e avaro , che ha avuto gran peso nel fare dell' area un territorio storicamente povero, incessante alimentatore d'emigrazione.
Solo in parte viene oggi in aiuto il flusso turistico, ancora troppo limitato alle stagioni di punta.
Una frequenza di visitatori più continuata meriterebbero invece sia la vallata principale del Tagliamento, sia le tre valli dei suoi maggiori affluenti di sinistra: il Lumiei, con la deliziosa isola paleotedesca di Sauris/Zhare; il Degano, che scende da Forni Avoltri raccogliendo per via anche le acque del Pesarina; e il But, che origina nei pressi del passo di Monte Croce Carnico e che all'altezza di Arta riceve il Chiarso proveniente dalla conca di Paularo.

Benvenuti in Friuli, per la vostra settimana bianca vi attendono spa a 4 o 5 stelle con centro benessere e piscina, miniclub per i vostri bambini ma anche alberghi 2 o 3 stelle sulle piste da sci del Friuli.

Vacanze al mare:

In Friuli Venezia Giulia si susseguono i tratti non balneabili per ragioni diverse: ecco il Porto di Falconera, lo sbocco del canale di Baseleghe, il litorale tra Bibione e il fiume Tagliamento, la costa di Lignano Sabbiadoro lungo la Laguna di Marano, la Laguna di Grado, e cosi via fino a Monfalcone.
Per ricominciare subito dopo con la spiaggia che sta tra il Canale Valentinis e il fiume Timavo, quelle di Grignano e di Barcola, tutto il porto di Trieste e la costa di Aquilinia.
La rimanente parte di litorale, classificata balneabile dal rapporto del ministero della Sanita, e sufficiente
pulita.

Regione Friuli Venezia Giulia ideale per l'estate ma anche d'inverno. Ecco per voi qualche offerta last minute di Vacanza al mare in Friuli Venezia Giulia economica con bambini.

Copyright 2019 profumi.altervista.org