Vacanze in Italia

Vacanze Emilia Romagna tour

L’Emilia Romagna A Nord è limitata dalla Lombardia e dal Veneto; a Ovest, per breve tratto, dal Piemonte e dalla Liguria: a Sud dalla Toscana e dalle Marche; a Est si affaccia sul Mare Adriatico. La continuità del confine tra la Romagna e le Marche è interrotta per brevissimo tratto dalla Repubblica di San Marino, serrata fra le due regioni.
Per la maggior parte della sua lunghezza L’Emilia Romagna il confine settentrionale è segnato dal corso del Po: quello con il Piemonte e con la Liguria Passa per l’Appennino Settentrionale: quello con la Toscana e con le Marche segue lo spartiacque appenninico, deviandone talora verso Nord.

Tra le città oltre a Bologna più caratteristiche troviamo:
La fascia costiera della sua provincia con gli importanti centri di Rimini, Riccione Cattolica, Cesenatico, Bellaria, ecc. una delle maggiori zone turistiche italiane con circa 3900 esercizi alberghieri e 150.000 posti-letto che nel 1968 hanno accolto 900.000 turisti dei quali quasi metà stranieri.

Riccione è una delle più frequentate stazioni balneari della costa adriatica.
Rimini è il maggiore centro turistico e balneare dell'Adriatico. Il vecchio nucleo cittadino è ricco di monumenti romani e di edifici rinascimentali. I nuovi quartieri. costruiti quasi tutti negli ultimi venti anni, si estendono per molti chilometri lungo il litorale, con centinaia di alberghi, Pensioni e locande.

Modena sorge lungo la Via Emilia, che la divide in Parti eguali, nel punto ove vi confluisce la strada dell'Abetone. Conserva nella struttura urbana l'impianto romano a vie Parallele la pianta pentagonale delle mura erculee oggi spianate e sostituite da grandi viali alberati. All'esterno sono andati espandendosi ampi sobborghi moderni. E. dopo Bologna, il maggiore centro industriale della regione (industrie meccaniche e alimentari) e importante centro commerciale e agricolo. Ebbe nel XII sec. uno studio divenuto nel 1632 università. È sede dell'Accademia Militare.

Carpi è un centro tradizionalmente agricolo della bassa Pianura, negli ultimi anni ha avuto un forte sviluppo grazie al prosperare dell'industria delle confezioni (maglierie, camicerie).
Parma è per le sue tradizioni la città più importante della regione dopo Bologna. Situata lungo la Via Emilia, che la percorre longitudinalmente, nel Punto in cui vi  confluisce la strada transappenninica del Passo  della Cisa, è tagliata in due Parti dal torrente Parma.
Di tutte le città emiliane è forse quella che più conserva, con il suo gusto per la cultura e l'eleganza un po' francesizzante, il tono di piccola capitale. Vi ebbe sede fin XI sec. una scuola trasformata poi in università

Ravenna fu costruita in su isole lagunari, e divenuta nel 402 la seconda dell'Impero d'Occidente, ebbe un periodo di grande splendi testimoniato da numerosi edifici monumentali paleocristiani e bizantini. Situata, oggi a 12 km dal mare.

Vacanze alle Terme:

Le acque dell’Emilia Romagna, ricche di iodio e di bromo, sono particolarmente indicate nella cura e nella prevenzione di malattie reumatico artrosiche, di disturbi metabolici, di affezioni del naso, delle orecchie, della gola, di disturbi circolatori e di affezioni ginecologiche.
Acque e fanghi intervengono in cicli basati su idromassaggi, inalazioni, aerosol, ecc., che possono essere effettuati direttamente nella propria camera.
Le equipe mediche, presente presso i Centri Benessere e Bellezza, visitano il paziente al suo arrivo per prescrivere i trattamenti adeguati e la dieta studiata per ogni singolo caso.
Per le settimane il programma propone cicli anticellulite, massaggi linfodrenanti, connettivali, shiatsu e antistress, ecc.
Particolarmente efficaci sono le maschere antirughe a base di fanghi e di alghe.
Passeggiate cd esercizi sportivi, per chi ne sente il bisogno, completeranno il recupero psicofisico. A disposizione dei turisti, le strutture dell’ dell’Emilia Romagna offrono spesso, piscina scoperta, campi da tennis e di bocce, campo da golf e scuderie con cavalli tranquilli o vivaci.

Vacanze al mare:

Alcune zone rosse, anche qui in corrispondenza di sbocchi a mare di corsi d'acqua interni o lungo le spiagge dei pochi centri abitati senza depuratore. In Emilia, infatti, quasi tutte le città possiedono depuratori funzionanti che rendono il mare balneabile.
In più la regione gode di una serie di deroghe ai parametri dell'ossigeno disciolto e della trasparenza. Di conseguenza, la situazione emiliana non e delle peggiori, e i cunei rossi sono relativamente pochi: in pratica tutto il litorale di Marina di Ravenna, davanti al fiume Reno e al delta del Po (dal Po di Volano al Po della Tolle, fino al Po di Maestra), e del Po di Levante sono vietati alla balneazione per motivi non dovuti all' inquinamento.

Regione Emilia Romagna ideale per l'estate ma anche d'inverno. Ecco per voi qualche offerta last minute di Vacanza al mare in Emilia Romagna economica con bambini.

Copyright 2019 profumi.altervista.org