Vacanze in Italia

Piemonte

Il tracciato stradale taglia trasversalmente il Piemonte offrendo un profilo molto rappresentativo della sua fisionomia.
Da Asti, nei cuore delle colline dei Monferrato, la statale 10 Padana Inferiore scende in pianura e varca il Po prima di entrare in Torino.
La visita dei centro storico costituisce il cuore dell'itinerario e prevede alcune puntate negli immediati dintorni per avere un quadro completo della realtà di una città che fu capitale di un regno.
La statale del Moncenisio porta poi all'imbocco della valle di Susa: le montagne riempiono lo sguardo e accompagnano la salita verso la romana Susa e la sportiva Bardonecchia, all'imbocco della galleria del Frejus.

Il nord-ovest dell’Italia è ricco anche dal punto di vista culturale.
Dall'XI al XVIII secolo il Piemonte facevano parte del francofono principato di Savoia e godevano delle influenze di entrambi i versanti delle Alpi (quello francese e quello italiano).
Ancora oggi, nelle lontane valli de Piemonte e in molte della Valle d'Aosta, si parla il francese con le su varianti dialettali.
Solo il Duca Emanuele Filiberto, nel XVI secolo riuscì a portare, definitivamente,  regione sotto l'influenza italiana.
Più tardi egli ebbe un ruolo di primo plan nei Risorgimento, l'ambizioso movimento che riunì sotto un solo re tutta la zona.
A testimonianza delle passate vicende rimangono i castelli medievali e le mirabili cappelle della Valle d'Aosta note come sacri molti, disseminate ovunque al piedi delle Alpi.
A Vercelli nacque anche una scuola di pittura che ritroviamo nelle decorazioni ~ delle chiesette parrocchiali e nelle collezioni d'arte della regione.
Torino e la meta più interessante dei nord-ovest dai punto di vista architettonico: e infatti un'elegante città barocca che vanta tra le altre cose il miglior museo egizio dei mondo.
II Piemonte e inoltre rinomato per l'industria e il commercio -la Fiat a Torino, l’Olivetti a Ivrea, l'industria della lana a Biellama non bisogna dimenticare le sue origini agricole che giocano un ruolo importante nella vita della regione.
Infatti dalle colline piemontesi meridionali provengono molti dei più pregiati vini rossi italiani.

Classici luoghi di soggiorno estivo, le montagne piemontesi sono diventate, dall'inizio del XX secolo, anche meta di turismo invernale.
Ovunque le proposte di soggiorno sono le più varie, compresa la possibilità di abbinare la montagna e le vacanze d'arte, perché troviamo castelli, torri, fortificazioni, chiese e abbazie, musei.
Chi invece cerca riposo e tranquillità può trovare ancora luoghi, nelle valli, dove silenzio, aria pura e semplicità fanno vivere davvero in un "altro mondo".
Canottaggio, vela, sci d'acqua e windsurf possono essere praticati ovunque sui laghi e ottime sono le strutture per golf ed equitazione.
Anche sport di più recente diffusione, come il deltaplano e il parapendio, hanno trovato in molte zone montane  un ambiente favorevole.
Lo sci si avvale di impianti efficienti e un'infinita di piste meravigliose.
Torrenti, laghi alpini e molti corsi d'acqua consentono la pesca sportiva, il kayak e il rafting.

Contatto diretto con l'ospite, autenticità nei rapporti umani, valorizzazione degli elementi della cultura tradizionale ancora presenti nel mondo rurale, genuinità e tradizione in cucina sono gli elementi che caratterizzano, insieme a un rapporto prezzo-qualita decisamente interessante, l'offerta agrituristica del Piemonte.
Si va dalle fattorie autenticamente agricole, alle cascine ristrutturate per l'ospitalità che strizzano decisamente l'occhio a un turismo in cerca anche di charme e servizi assimilabili al comfort alberghiero; da agriturismi biologici e didattici a case di campagna che hanno saputo assimilare il meglio della tradizione dei bed&breakfast anglosassoni. Tutti, in ogni caso, si trovano al centro delle opportunità che la regione offre agli appassionati di turismo naturalistico o enogastronomico, di vacanze attive e di sport all'aria aperta o di soggiorni dedicati alla scoperta di un ricco patrimonio artistico e culturale.

Pernottamento - Piemonte

Copyright 2019 profumi.altervista.org